Torta sbriciolosa con marmellata

Una carissima amica mi ha dato un vasetto di marmellata km0 con pere, zenzero e limone e me la vedevo su una crostata.

Poi ho pensato, giusto per cambiare, di variare e fare un dolce sbricioloso, morbido e ripieno con questa buonissima marmellata.

Il procedimento è semplicissimo e anche molto veloce.

Ingredienti:

1 uovo

170 gr di burro a temperatura ambiente

170 gr di zucchero

350 gr di farina

1/2 bustina di lievito

1 vasetto di marmellata

Continue reading


Fluffosa alle mandorle

Voglia di fluffare, voglia di una fluffosa diversa,ma semplice.

Oggi ho preparato il dolce per la colazione di domani.

Una alta e morbida fluffosa senza latte, ma con latte di mandorla e ho sostituito parte della farina bianca con farina di mandorle.

Una variante profumata e delicata della fluffosa.

Ingredienti:

4 uova

200 gr di zucchero

80 gr di olio di semi

100 gr di farina bianca

85 gr di farina di mandorle

1 bustina di lievito

1 bustina di cremor tartaro

1 pizzico di sale

120 gr di latte di mandorle

Preparazione:

In una ciotola setacciate la farina bianca con lo zucchero, unite la farina di mandorle, il lievito ed il sale.

Fate un buco al centro ed aggiungete i tuorli, l’olio e il latte di mandorla.

Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

A parte montate a neve ben ferma gli albumi con il cremor tartaro.

Unite gli albumi al composto mescolando con cura dall’alto verso il basso.

Mettete in uno stampo da chiffon cake da 20 cm ed infornate a 160 gradi per 1 ora e 15 minuti.

Prima di togliere dal forno, fate comunque la prova stecchino.

Lasciate raffreddare capovolta.

Una volta fredda, estrarre dallo stampo aiutandosi con un coltello liscio e spolverate di zucchero a velo.


In Toscana con Mia

Mettete un week end in Toscana,mettete un giro in auto, aggiungete una passione per i piccoli borghi medioevali e ne vien fuori questo post!
Regalo per Enrico era un week end in Toscana appunto.

Io ADORO tutta la campagna Toscana, le sue strade che sembrano perdersi in mezzo le colline, quei suoi cipressi messi in ordine, quasi in fila indiana, i casali con le grossa mura di pietra.
Ogni volta che vado, anche solo uscendo dalle strade più trafficate, mi sento immersa in una gigantesca spa!
Questa volta abbiamo viaggiato con puffetta a seguito e, devo ammettere, non è stato facile.


Purtroppo lei ancora non ama l’auto, e tenerla seduta per più di un paio d’ore,diventa un’impresa difficile!
Però ce l’abbiamo fatta e ho fatto scoprire ad Enrico che per tornare soddisfatti da una vacanza in quei luoghi, non occorre certo passare per Siena o Firenze!
In questo periodo in casa non si dorme molto e comincia a pesare, quindi siamo tutti un po mentalmente stanchi.
Ecco perché siamo partiti sabato mattina con un’unica certezza, avremmo dormito a Monteroni d’Arbia presso l’hotel More di Cuna.
Tra alzarci, vestirci, caricare l’auto e fare colazione, siamo partiti verso le 10.
Per fortuna Mia ha dormito quasi due ore all’andata!
Quindi la nostra prima tappa è stata Colle Val d’Elsa.


Un po per sbaglio è un po per fortuna, abbiamo parcheggiato l’auto davanti ad un ristorante “il mulino moro”.
Siamo entrati a pranzare,vista l’ora, e abbiamo scoperto questo posto molto curato e caratteristico, dove abbiamo mangiato come ci si aspetta in questi luoghi, divinamente!
Usciti dal ristorante, messa Mia sul passeggino, siamo partiti alla scoperta del paese.
È stato bellissimo vedere l’espressione sorpresa e meravigliata di Mia davanti la sua prima fontana nella piazza centrale.


Da lì abbiamo preso la salita che porta alla parte vecchia, un po impegnativa, ma con un risultato bellissimo, una veduta spettacolare.


Ritornati alla macchina, siamo partiti per quello che è uno dei miei borghi preferiti, Monteriggioni.
Delle scalette circondate da piante di rosmarino incredibili, portano fin dentro le mura del castello.


Qui sembra di essere dentro un paese incantato.


Un paio di ristorantini e qualche piccola attività commerciale fanno capire quanto sia frequentato dai turisti, ma io trovo ci sia un’aria quasi magica.


Da qui siamo andati all’hotel, abbiamo,posato,la borsa e siamo usciti per cenare a Buonconvento.
La domenica abbiamo fatto una prima tappa a Murlo che ci ha affascinati.


Un piccolissimo borgo di circa 10 famiglie che vivono lontani da traffico, smog e circondati da piante di rosmarino bellissime.
Al suo interno non c e nulla, solo le abitazioni, ma si respira aria di pace!
Abbiamo parlato con un signore che vive lì da anni e ci ha confermato che abitare in un borgo così sperduto è una scelta di vita, ma che tranquillità!
Da qui siamo partiti,per Montalcino.
Borgo più attrezzato con negozi, bar e ristoranti.
Poi abbiamo pranzato a San Quirico di Norcia,anche lì turistico con negozi e vasta scelta di ristoranti.
Sulla strada per Multepulciano, abbiamo fatto una sosta veloce a Bagno Vignone.
Con la sua vasca centrale è sicuramente diverso dagli altri.
Ed essendo così particolare e molto più frequentato.
Una volta giunti a Montepulciano (anche questo borgo abbastanza frequentato) abbiamo visto che c’era la festa del cioccolato!


Siamo andati, quindi, subito nella piazza alta e c’erano gli sbandieratori e molte bancarelle di cioccolato.
Rientrando all’hotel ci siamo fermati a Pienza, altra tappa che io adoro!
Con la sua “Via dell’Amore” o “Via del Bacio”, il lungo mura con una vista spettacolare ed il centro sempre movimentato.
Diciamo che abbiamo chiuso la domenica in bellezza.
Lunedì, prima di rientrare, siamo stati in altri micro borghi.
Prima tappa a San Felice, borgo disabitato che è stato recuperato da una cantina e da un bellissimo relais con spa.
Un hotel a cinque stelle che ha mantenuto intatte le abitazioni com’erano (ci sono addirittura ancora i numeri civici), ci sono due chiesette ed un paesaggio, come sempre, bellissimo.
Poi siamo andati a Villa a Sesta, in parte abitato ed in parte adibito a beb o comunque abitazioni in affitto.
Qui ci siamo fermati, per la gioia di Mia, in un parco giochi quasi più grande del borgo!
Ci sono anche un paio di locali per mangiare, peccato che noi ci siamo passati troppo presto.
Per chiudere in bellezza il nostro week end siamo stati a San Gusme, borgo con l’ufficio postale aperto due mattine la settimana (😱) con un ristorante, una locanda ed una stuzzicheria.


Anche qui in parte abitato, ma per la maggior parte con abitazioni staglionali.
Anche questo luogo con un che di magico.


Insomma ho dimostrato ad Enrico che un week end in Toscana può essere bellissimo senza andare in località più conosciute e turistiche, che i piccoli borghi danno pace e rilassano e con due giorni così, anche solo avvicinarsi a Siena, sembra di entrare in una grande metropoli!

No Comments
POSTED IN:


Biscotti con mandorle e cioccolato

Quando vi avanzano degli albumi e non sapete come usarli,quando avete voglia di biscotti un po diversi dal solito,quando avete poco tempo per prepararli, ecco una ricetta per dei biscotti con simil pasta di mandorle e gocce di cioccolato fondente.

La mia puffetta li ha adorati!

Io pure, fanno poche briciole e non sporcano!

Ingredienti per circa 20 biscotti:

2 albumi

125 gr di farina di mandorle

120 gr di zucchero di canna

1 bustina di vanillina

60 gr di gocce di cioccolato fondente

1/2 cucchiaino di cremor tartaro

1 pizzico di sale

Continue reading


Vellutata di zucca

Metti una serata tranquilla, metti di festeggiare il compleanno della tua metà in casa, metti di volere qualcosa di leggero, ecco un bel piatto di vellutata di zucca.

Per fare qualcosa di speciale, l’ho aromatizzata con un po’ di cannella e pepe.

Ho deciso di servirla senza pasta, ma con dei semplici crostini.

Ecco la ricetta per la zuppa.

Ingredienti:

400 gr di zucca pelata e tagliata

200 gr di patate a pezzi

500 ml circa di brodo vegetale

1 bastoncino di cannella

1/2 cipolla

1 spolverata di pepe

olio evo

Continue reading


Cheesecake red velvet

Questo mese la ricetta del gioco di re-cake prevedeva questa buonissima red velvet cheesecake.

Quando ho visto le foto della ricetta mi sono ripromessa di prepararla, e quale migliore occasione se non per festeggiare in casa un San Valentino tranquillo con la mia metà?

Ed ecco che appena messa a letto la puffetta, tirò fuori dal frigo questa meraviglia e ce la mangiamo comodamente sul divano facendo metà a testa di una porzione (mi sembrava il minimo a San Valentino!)

Oserei dire che è una ricetta che BISOGNA provare!Risultato assicurato.

Ingredienti per la base:

350 gr di gocciole dark cioccolato

40 gr di farina di mandorle

100 gr di burro fuso

Continue reading


Torta sette vasetti ai lamponi

San Valentino per me è :rosa e cuori!

Il primo progetto rosa che avevo eccolo qui…torta sette vasetti ai lamponi!

Il secondo progetto cuore…spero di riuscire a portarlo a termine!

Come consueto, io le torte “di moda” in un dato momento, non le faccio mai!

E quindi solo oggi ho provato la famosa 7 vasetti!

Sono una blogger atipica come avrete capito.

Pero,devo dire che questa ricetta molto veloce e pratica, mi ha fatto preparare un dolce dal gusto di lampone e vaniglia veramente ottimo.

Non volevo un dolce con frutta fresca, volevo l’aroma di lampone proprio dalla pasta del dolce e,grazie anche al l’ottimo yogurt che ho trovato, ci sono riuscita.

Ingrdienti:

1 vasetto di yogurt al lampone e vaniglia (io ho usato il Mila)

1 vasetto di fecola

2 vasetti di farina

2 vasetti di zucchero

1 vasetto di olio

1 bustina di lievito vanigliato

1 pizzico di sale

2 uova

100 gr di cioccolato bianco

colorante alimentare

Continue reading


Fluffosa variegata vaniglia e cioccolato

Andiamo a trovare una neo mamma bis.

Che si porta?

Il dolce chiaramente!

Ho pensato che una morbidissima fluffosa variegata vaniglia e cioccolato fosse il dolce giusto.

Profumata,alta e golosa.

Dolce facile e veloce da preparare (effettivamente ci vuole quasi più tempo a lavare dopo aver infornato, che non per preparare questa chiffon cake!)

Io l’ho preparata semplice, con un velo di zucchero sopra, ma si può ricoprire di cioccolato per i più golosi.

Ingredienti:

4 uova

110+110 gr di zucchero

95+75 gr di farina

20 gr di cacao amaro

80 gr di olio di semi

1 bustina di lievito

120 gr di acqua tiepida

1 bustina di cremor tartaro

Continue reading


Rotolo con crema al latte su letto di cioccolato

Difficilmente rifaccio un dolce già fatto, ma quando ho preparato questo dolce la scorsa settimana, non mi sembrava ben riuscito.

Invece, dopo averlo assaggiato e dopo aver ricevuto tanti complimenti, mi sono accorta che non era niente male…anzi!

La prima versione di questo rotolo aveva una crema un po’ troppo ricca di panna, quindi con il secondo ho deciso di modificare la ricetta del ripieno e devo dire che questa versione è molto meglio.

Come molti piatti, anche questo dolce, preparato il giorno prima e’ ancora più buono.

Ingredienti per il rotolo:

4 uova a temperatura ambiente

110 gr di zucchero

130 gr di farina

6 gr di lievito

50 ml di latte

1 pizzico di sale

Per la crema di latte:

200 ml di latte

100 ml di panna non zuccherata

50 gr di zucchero

20 gr di farina

Per la copertura:

100 ml di panna non zuccherata

120 gr di cioccolato al latte

Continue reading


Pie con burro di arachidi e ganache di cioccolato

Quando il programma per la serata è una cena “mericana” a base di hamburger e patatine, il dessert non può che essere una golosa pie con una cascata di burro d’arachidi è un fiume di ganache al cioccolato.

Decisamente un dolce molto poco light, ma terribilmente buono.

Non eccessivamente dolce, anzi un pizzico salato grazie al burro di arachidi.

Pie che si prepara in poco tempo, si riesce a fare anche con una bimba che lascia poco tempo per cucinare!

Ingredienti:

1 confezione di digestive

220 gr di burro

260 gr di burro di arachidi

100 gr di zucchero a velo

200 ml di panna da montare

200 gr di cioccolato fondente

Preparazione: Continue reading